Vie. Jun 21st, 2024

Durante la campagna elettorale catalana, la portavoce del Governo, Pilar Alegría, ha dichiarato che il PSOE conosce perfettamente i numeri del Congresso dei Deputati e che le elezioni del Parlamento potrebbero scuotere le placche tettoniche della politica spagnola. Ciò è dovuto al fatto che Pedro Sánchez dipende fortemente da Junts per Catalunya e Esquerra Republicana alla Camera bassa. Il puzzle catalano, con pezzi complicati da incastrare, potrebbe mettere in pericolo la stabilità dell’esecutivo del PSOE e di Sumar.

La grande incognita riguarda gli incentivi che Junts ed ERC potrebbero avere per rimanere legati alla governance spagnola, soprattutto se uno dei due venisse escluso dalla governance catalana a causa di un’ipotetica entrata del PSC al Palau. Il PP è convinto che, se necessario, Sánchez sacrificherà il futuro di Salvador Illa per garantire la continuità a Moncloa. Si ipotizza che il futuro governo della Generalitat sarà deciso da Madrid e condizionato dai patti che consentirebbero ai socialisti di prolungare la legislatura spagnola.

Nella sala macchine di Pedro Sánchez, si discute su quali potrebbero essere i giochi di alleanze dopo le elezioni. Si ritiene che un accordo PSC-ERC sia più fattibile di un accordo PSC-Junts. Tuttavia, l’ambiente di José Luis Rodríguez Zapatero è più ottimista e ritiene che il PSC potrebbe generare la calce per accordi con Junts. Il PSC avrà autonomia nelle trattative con gli altri gruppi parlamentari una volta insediato il nuovo Parlamento.

Sánchez è determinato a preservare la sua stabilità al Congresso e potrebbe insistere affinché Junts ed ERC accettino che la Catalogna abbia voltato pagina. Si ipotizza che il movimento indipendentista non otterrà la maggioranza assoluta per preservare la stabilità del governo. Inoltre, si parla di possibile amnistia per i detenuti politici e di possibili accordi tra PSC e Junts.

Se il movimento indipendentista ottenesse una maggioranza a favore dell’indipendenza, si spera in una situazione di blocco in Catalogna. La presidenza di Puigdemont potrebbe modificare la strategia di Sánchez nel conflitto Catalogna-Spagna. Puigdemont ha dichiarato che il PSC saprà cosa fare se i risultati del 12-M saranno quelli previsti.

Il PP, nel tratto finale della campagna, guarda con sospetto a Vox e cerca di rafforzare la propria posizione rispetto all’estrema destra. Il PP deve vincere la sua battaglia in una guerra tra due protagonisti: Carles Puigdemont e Salvador Illa. La situazione politica in Catalogna potrebbe influenzare la stabilità del governo spagnolo e le alleanze future.

Aquí va la fuente original

Por Eva Martínez Castillo

Eva Martínez Castillo es una periodista española especializada en reportajes de investigación. Ha trabajado para algunos de los principales medios de comunicación españoles, como El País y El Mundo. Martínez Castillo es conocida por sus intrépidos reportajes sobre temas delicados, como la corrupción gubernamental y el narcotráfico. En reconocimiento a su trabajo, ha recibido numerosos premios, entre ellos el Premio Nacional de Periodismo en 2006.